Come spazzolare i denti con uno spazzolino manuale.

Imparare a spazzolare correttamente i denti è il primo passo da fare per mantenere la salute di denti e gengive. In più, in questo modo si riducono al minimo i rischi di carie dentali e infezioni gengivali, che sono le principali cause della caduta dei denti.

Prima di iniziare
Sebbene ci siano diversi metodi per spazzolare i denti con uno spazzolino manuale, è sempre buona norma chiedere consiglio al proprio dentista e attenersi strettamente alle sue istruzioni. Per iniziare, usa un dentifricio al fluoro insieme ad uno spazzolino con setole morbide che dovrai ricordarti di sostituire ogni tre mesi.

Due minuti, due volte al giorno
Per spazzolare correttamente i denti, devi investire almeno due minuti del tuo tempo adottando la tecnica raccomandata, il che vuol dire dedicare 20 secondi a ciascun quadrante (superiore destro, superiore sinistro, inferiore destro e inferiore sinistro), sia al mattino che alla sera. Dal momento che gli spazzolini manuali non hanno un timer integrato che calcola i due minuti, potrebbe essere utile tenere un orologio a portata di mano, in modo che potrai essere certo di stare rispettando il tempo di spazzolamento necessario.

Posizionamento dello spazzolino
Il modo in cui devi tenere lo spazzolino dipende dalla parte del dente che stai spazzolando.

Passo 1: inizia con le superfici interne ed esterne, spazzolando ad un angolo di 45 gradi con movimenti brevi, della lunghezza di mezzo dente verso il bordo gengivale. Assicurati di raggiungere i denti posteriori.

Passo 2: passa poi alle superfici di masticazione. Mantieni lo spazzolino orizzontale e spazzola in avanti e dietro al di sopra di queste superfici.

Passo 3: una volta arrivato alle superfici interne dei denti frontali, gira lo spazzolino in posizione verticale e delicatamente spazzola sopra e sotto con la punta delle setole.

Passo 4: fai attenzione ad essere molto delicato sul bordo gengivale.

Passo 5: spazzola la lingua con movimenti da dietro verso avanti, in modo da rimuovere i residui di cibo insieme ai batteri che causano il cattivo odore e rinfrescare così il tuo alito.

Passo 6: prova inoltre a spazzolare il palato in modo da assicurarti una sensazione di ulteriore freschezza.

Ora che conosci la corretta tecnica di spazzolamento, ti basterà solo un po’ di pratica quotidiana e diventerà una sana abitudine naturale. È una delle cose più semplici che si possa fare per preservare la salute di denti e gengive.